Pino Ferroni | Diploma di Naturopatia Umanistica® – Post di Mattia Risso
586
post-template-default,single,single-post,postid-586,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge-child,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Diploma di Naturopatia Umanistica® – Post di Mattia Risso

Diploma di Naturopatia Umanistica® – Post di Mattia Risso

Era il 2013 quando scoprì per la prima volta la Naturopatia Umanistica® ed il Bioenergetic-shen Treatment® tramite la mia operatrice Claudia.

Soffrivo di forti e debilitanti attacchi di panico e malessere inspiegabile verso la vita di tutti i giorni. 

Dopo circa un anno di incontri e trattamenti, nel 2014, grazie al suo grande supporto, grazie a Pino e grazie alla loro fiducia, ho avuto l’opportunità di incominciare la scolastica per diventare Naturopata Umanistico. Loro sono stati i primi a credere in me e a vedere quel potenziale che la mia persona possiede.

Oggi, a distanza di 3 anni, mai e poi mai avrei pensato di trovarmi a piangere di commozione davanti a tanta gente ritirando il diploma che attesta che Mattia è cresciuto, che Mattia è cambiato e che Mattia è un Naturopata Umanistico dell’Ego Center Kairos. 

Il lavoro della scolastica, abbinato a quello del percorso personale, mi hanno permesso di scoprire e tirare fuori quel potenziale che prima mi era totalmente invisibile e nascosto. 

Non sarò mai abbastanza grato a tutti coloro che mi hanno accompagnato in questo cammino di crescita e consapevolezza e che mi stanno, tutt’oggi, accompagnando in un nuovo ed avventuroso percorso. I preziosi e fondamentali compagni di scolastica, senza i quali non sarei stato in grado di affrontare molte difficoltà e con i quali ho condiviso le felicità più grandi. Con loro ho imparato a coltivare la mia persona e ho riscoperto la gioia di vivere, di svegliarsi ogni mattina con la voglia di fare, conoscere, crescere e di respirare a pieni polmoni il presente.

In più, dopo aver compreso ed accolto i miei attacchi di panico, con la loro successiva scomparsa, ho ritrovato e messo in luce in me il concetto di “Emozione”. 

Se ripenso al mio passato, mi rendo conto di quanto fosse difficile se non impossibile fare cose “semplici” come piangere o amare, insomma farle fluire. Ero il cosiddetto “duro” che nulla lo scalfisce e nulla lo piega. Adesso invece, posso dire che non c’è nulla di più bello che vivere a pieno l’emozione, qualunque essa sia.

Gli insegnamenti della scolastica, inoltre, mi hanno permesso di capire che anche ciò che noi consideriamo come un “male” in realtà sia un’opportunità, un elemento positivo di cambiamento.

Quindi oggi posso dire grazie anche agli attacchi di panico ed al dolore provato perché senza di loro non avrei mai incontrato Claudia, Pino, i miei insegnanti, i miei compagni, me stesso e oggi non sarei qui a vivere quest’immensa emozione che è questo diploma e che racchiude tutto ciò che ho imparato e che sto tutt’ora imparando.

In soli 3 anni, la mia vita è cambiata radicalmente e ne sono felice, nel vero senso della parola! Soprattutto vivo con entusiasmo il continuo cambiamento e la continua crescita arricchita di consapevolezze e sicurezze senza maschere.

Mi auguro che sempre più persone colgano l’opportunità di affrontare questo percorso di scolastica e anche personale così da poter riscoprire la vera essenza della vita e la sua totale bellezza.

Ogni persona è magica grazie alla sua essenza, alla sua vita che si staglia in mezzo al vasto e caotico bosco; ogni persona ha le sue foglie, carezzate dal sole e mosse dal vento; ogni persona ha i suoi segni, che deve curare in silenzio, e delle estese radici e lunghi rami che fanno da riparo per qualcun altro o che servono per crescere ancora di più, fino a toccare il cielo”. 

Tratto da “La mente è meravigliosa”